Dizionario

Adès: abbiamo già parlato del domm o tom (Damm) dell'Ades, ora parliamo del fiume stesso che lambisce solo marginalmente il territorio comunale di Laives ma ciò nonostante è parte importante della sua storia, economia e cultura.
Il nome del fiume, Adige in italiano, Etsch in tedesco, Adeś in ladino e Ades in laivesòt/trentino, Athesis in latino, Atheses o Άθεσης in greco antico, è con ogni probabilità di origini antichissime e sicuramente preromane, come del resto anche altri idronimi regionali quali Isarco, Sarca o Fersina.
Sostiene infatti il linguista tedesco Theo Vennemann: "In vielen europäischen Fluss- und Ortsnamen stecken mit dem Baskischen verwandte Wörter. Die Namen wurden bald nach der letzten Eiszeit vergeben." (In molti toponimi e idronimi europei troviamo radici basche. I nomi furono assegnati subito dopo l'ultima era glaciale.) Il basco è una lingua pre-indoeuropea ancora poco conosciuta in quanto alle sue origini.
Per farla breve, il nostro Adès pare debba il suo nome ad un popolo antico originario della zona caucasica, l'Adighezia (oggi Turchia) e a un fiume omonimo di quella zona chiamato Adygea. In seguito alle migrazioni verso occidente di quel popolo anche molti nomi sono arrivati da noi: oltre all'Adès, appunto, anche il Sarca e l'Isarco (sarx) e il Fersina (fers). Tutti questi idronimi hanno fatto poi parte della lingua dei Reti dell'Unterland e probabilmente anche degli Etruschi.