Maròc: maròc: in uso anche la variante maroncol(o). Si tratta di un termine sicuramente molto antico, diffuso in varie valli del mondo ladino-dolomitico e, stranamente, come maròca, anche in alcune zone piemontesi, lombarde e emiliane.
Con maròc si intende una grossa pietra e anche una roccia piuttosto friabile. Insomma, perché un comune sasso possa dirsi un maròc è necessario che sia grosso e che si sia staccato da un blocco di dimensioni maggiori rotolando o sgretolandosi al suolo.
In quanto all'origine, si pensa ad un antico aggettivo germanico, maro, che significa appunto friabile e che dovrebbe stare anche alla base del termine Mure, frana.
La radice sanscrita mu- sta per legare, chiudere: da cui anche il latino murus, muro, che designava la fortificazione attorno alla città.
Nell'immagine: un bel maròc sulla strada del Montelargo.

Dizionario