Paiti: il nome scientifico di questi animali da cortile - sempre più presenti anche sulle nostre tavole - è meleagris gallopavo, in italiano si chiamano tacchini, a Laives paiti... Il nome deriva dal tedesco Pute, che sarebbe il tacchino (Truthahn) domestico. Pute e quindi anche pait è una voce onomatopeica, nel senso che riproduce il verso del simpatico volatile: put-put o pait-pait, che è anche il modo più efficace per radunarli quando è l'ora del pasto o della ritirata... Se si dà del pait (o della gallina) a una persona (specialmente di sesso femminile) se ne intende rimarcare una certa altezzosità o boria esagerata...

Dizionario